Volpaia 2016 – Chianti Classico – Rosso

L’annata è iniziata con una primavera dapprima calda e poi molto piovosa fino alla metà di giugno, cui è seguita un’estate calda e siccitosa con forte stress idrico delle viti. Una pioggia importante a metà settembre, seguita dall’abbassamento della temperatura, ha permesso di completare perfettamente la maturazione delle uve.

Volpaia 2019 – Chianti Classico – Rosso

Marzo caldo seguito da aprile e maggio molto freddi e piovosi. Bel tempo a partire dal 10 giugno con fine mese ed inizio luglio molto caldi e asciutti. Caldo, anche intenso, da metà luglio a fine agosto, intervallato da alcune piogge che hanno garantito una corretta disponibilità idrica del suolo. Tempo generalmente bello, ma sempre con qualche pioggia, durante il mese di settembre e la prima metà di ottobre

Volpaia 2018 – Chianti Classico – Rosso

Marzo caldo seguito da aprile e maggio molto freddi e piovosi. Bel tempo a partire dal 10 giugno con fine mese ed inizio luglio molto caldi e asciutti. Caldo, anche intenso, da metà luglio a fine agosto, intervallato da alcune piogge che hanno garantito una corretta disponibilità idrica del suolo. Tempo generalmente bello, ma sempre con qualche pioggia, durante il mese di settembre e la prima metà di ottobre. Germogliamento in leggero ritardo, fioritura in ritardo di circa 10 giorni. Sviluppo delle viti repentino e vigoroso nel mese di giugno. L’invaiatura è iniziata in leggero ritardo ed è proseguita piuttosto lentamente. Inizio raccolta in ritardo di qualche giorno rispetto agli ultimi anni.

Volpaia 2017 – Chianti Classico – Rosso

Annata record per caldo e siccità, in cui, sia i mesi primaverili che quelli estivi, sono stati caratterizzati da temperature più alte della media e da scarsissime precipitazioni, con conseguente scarso sviluppo della vegetazione e ridotta fruttificazione.
La vendemmia è stata anticipata e la produzione è stata particolarmente scarsa; un annata che definirei unica nel suo genere.