Spedizione gratuite in italia oltre 69€
Imposta il paese di destinazione del tuo ordine
Inserisci il tuo paese per trovare inventario e offerte speciali vicino a te.
Età minima per l'acquisto

ATTENZIONE: Gli ordini ricevuti da Italia e USA saranno spediti dal 30 agosto

Toscana IGT "Balifico" 2016
IGT Toscana
Castello di Volpaia
84,30
0,00
Esaurito
Annata: 2016

L’annata è iniziata con una primavera dapprima calda e poi molto piovosa fino alla metà di giugno, cui è seguita un’estate calda e siccitosa con forte stress idrico delle viti. Una pioggia importante a metà settembre, seguita dall’abbassamento della temperatura, ha permesso di completare perfettamente la maturazione delle uve.

Degustazione
colore:rosso rubino intenso, con riflessi violacei.
profumo:fine ed elegante con note di mora e mirtillo unite a sentori di cannella e legnoso.
gusto:morbido, rotondo di buona struttura. Retrogusto di frutta rossa molto persistente.
Premi
Vinum
Falstaff
95 points
i
Wine Spectator
94 points
i
Vinous Galloni
94 points
i
luca Maroni
94 points
Wine & Spirits
93 points
i
Veronelli
93 points
Suckling
92-93 points
i
Gambero Rosso
1 bicchiere
Prodotto dal 1985, Balifico IGT fu subito riconosciuto come un Supertuscan.
Balifico è il nome della prestigiosa vigna di Volpaia da cui provengono le uve con cui è prodotto
Orientamento del vigneto
Esposizione: Sud/Sud-ovest
Altitudine
Altitudine: 432-490 m s.l.m.
Dimensioni delle viti
Superficie: 3,6 ha
Densità: 5.435 ceppi/ha
Vigneti e superficie occupata
65% San Giovese
35% Cabernet Sauvignon
Tipo di attacco della vite
Allegamento della vite: Guyot
Tipo di terreno per vite
Terreno: Sabbioso limoso
Storia del vino

Balifico, Cabernet Sauvignon di montagna per il Supertuscan di Volpaia.
I primi Supertuscan furono creati negli anni '70 dai produttori di Chianti Classico che rifiutarono di usare i disciplinari di produzione che imponevano quali varietà utilizzare per poter rivendicare l'acquisto Toscana.
Pertanto, per identificare quei vini di qualità superiore, che la normativa italiana prevede "vini da tavola", la stampa internazionale introduce il termine: Supertuscan.