Spedizione gratuite in italia oltre 69€
Imposta il paese di destinazione del tuo ordine
Inserisci il tuo paese per trovare inventario e offerte speciali vicino a te.
Età minima per l'acquisto
Volpaia 2018
Chianti Classico DOCG
Castello di Volpaia
14,50
0,00
Esaurito
Annata: 2018

Marzo caldo seguito da aprile e maggio molto freddi e piovosi. Bel tempo a partire dal 10 giugno con fine mese ed inizio luglio molto caldi e asciutti. Caldo, anche intenso, da metà luglio a fine agosto, intervallato da alcune piogge che hanno garantito una corretta disponibilità idrica del suolo. Tempo generalmente bello, ma sempre con qualche pioggia, durante il mese di settembre e la prima metà di ottobre. Germogliamento in leggero ritardo, fioritura in ritardo di circa 10 giorni. Sviluppo delle viti repentino e vigoroso nel mese di giugno. L’invaiatura è iniziata in leggero ritardo ed è proseguita piuttosto lentamente. Inizio raccolta in ritardo di qualche giorno rispetto agli ultimi anni.

Degustazione
colore:rosso rubino intenso.
profumo:evidenti note di frutta rossa e ciliegia sotto spirito.
gusto:buona struttura e morbidezza, con retrogusto fruttato.
Premi
Luca Gardini
94+ points
i
wineattitude.eu
94 points
i
tony wood italianwine
93-95 points
i
suckling
93 points
i
https://www.winescritic.com/
93 points
i
Vinous Galloni
92 points
i
Luca Maroni
91 point
jancis robinson.com
17 points
i
Wine enthusiast
91 point
i
intravino
90 point
i
Wine spectator
89 points
i
italysfinestwines.it
i migliori 20 cc
i
I vigneti di Volpaia sono tra i più alti del Chianti.
Il nostro Chianti Classico è caratterizzato da eleganza e finezza con un ricco bouquet di frutti rossi e spezie
Orientamento del vigneto
Esposizione: sud-ovest/sud-est"
Altitudine
Altitudine: 365-606 m s.l.m.
Dimensioni delle viti
Superficie: tutti i vigneti
Densità: 5.435 ceppi/ha
Vigneti e superficie occupata
90% Sangiovese
10% Merlot
Tipo di attacco della vite
Allegamento vite: Guyot
Tipo di terreno per vite
Terreno: arenaria
Storia del vino

La più antica denominazione Italiana.
Il primo documento che citava il vino Chianti risale al 1398. Nel 1716 il Granduca di Toscana Cosimo III de' Medici definisce i confini del Chianti, il territorio dove oggi si produce il Chianti Classico (ma non il vino Chianti). Dal 2007 il Chianti Classico è prodotto fino al 100% di Sangiovese e con non più del 20% di altre varietà ammesse dal disciplinare, di cui nessuna può eccedere il 20% da sola.